I nomi famosi dal 2003

NOMI FAMOSI IN REPUBBLICA CENTRAFRICANA DAL 2003

La Repubblica Centrafricana è una ex colonia francese indipendente dal 1960.

DI FATTO la Francia ha continuato a esercitare controllo economico e amministrativo e mantenuto presenza del suo esercito sul territorio.

DI FATTO le copiose risorse naturali del territorio sono sfruttate sistematicamente da imprese straniere con concessioni formalizzate e non.

DI FATTO negli ultimi 5 anni la presenza di forze armate straniere è andata moltiplicandosi e intensificandosi (Russia, USA, Unione Europea e Caschi Blu)

15 Marzo 2003 Francois Bozizé conquista Bangui dopo una rapida marcia sul paese iniziata al confine con il Tchad durante la quale truppe di mercenari e sbandati devastano  uccidono e violentano incontrastati. Rovescia Ange Felix Patassè (suo cognato) sfruttatore e sanguinario che ha affondato il paese con l’appoggio, tra gli altri, di Mu’ammar Ghedaffi autorizzato allo sfruttamento del territorio in cambio di appoggio militare. Tra i capi di governo di Patassè figura Anicet-Georges Dologuele.

28 Marzo 2003 la Marcia di sostegno a Bosizè vede una partecipazione massiva della popolazione esasperata dal governo precedente

5 Dicembre 2004 referendum costituzionale, tra le redattrici della nuova costituzione c’è Catherine Samba Panza presidente dell’associazione donne giuriste

Gennaio 2005 Francois Bozizé viene “democraticamente” eletto Presidente della Repubblica contro gli “avversari”: lo stesso Patassè e Martin Ziguelè. tra i capi di governo che si succederanno nel suo mandato figura Faustin Archange Touadéra

Dicembre 2012 Michel Djotodia guida la coalizione dei Seleka che partendo dal nord-est del  paese marciano sulla capitale dando inizio a quella che viene definita la “seconda guerra civile”e che vedrà opporsi ai Seleka gli Antibalaka in un bagno di  sangue che non risparmia i civili

Marzo 2013 Francois Bozizé viene rovesciato da Michel Djotodia che assume il governo, il presidente deposto viene esiliato in Uganda

Gennaio 2014 Catherine Samba Panza viene nominata presidente di transizione

Dicembre 2015 elezioni presidenziali in Repubblica Centrafricana primo turno “testa a testa” tra Anicet-Georges Dologuele

Faustin Archange Touadéra

Gennaio 2016 vittoria di Faustin Archange Touadéra presidente attualmente in carica. Il Paese è di fatto in mano ai gruppi armati che non hanno mai smesso la guerriglia, il governo controlla solo la capitale e alcune città

Dicembre 2019 Francois Bozizé rientra in Repubblica Centrafricana ed incontra Touadéra

Febbraio 2019 A Kartoum, Sudan, viene firmato un accordo di non belligeranza tra 14 rappresentanti di altrettanti gruppi armati e il presidente. Viene formato un nuovo governo non soddisfa i firmatari che, con azioni di forza dimostrative pretendono di essere inclusi tra i ministri o graduati nell’esercito.

27 Dicembre 2020 data prevista per le elezioni, annunciano la candidatura tra gli altri i figli di tre ex capi di stato deceduti:

Bokassa (che ritirerà la candidatura)

Kolingba

Patasse

 

insieme a:

Francois Bozizé la cui domanda sarà invalidata dalla corte costituzionale

Anicet-Georges Dologuele

Martin Ziguelè.

Faustin Archange Touadéra

Michel Djotodia (che di fatto NON deporrà la candidatura)

Catherine Samba Panza

Faustin Archange Touadéra condurrà tutta la campagna elettorale platealmente appoggiato dalla Russia.

Francois Bozizé dopo il rigetto della sua candidatura si ritirerà nella parte del paese verso il nord della capitale e a sua detta appoggerà la Coalizione dei Patrioti per Cambiamento e inviterà ufficialmente a NON votare.

CHI SONO GLI ATTORI STRANIERI FISICAMENTE E PLATEALMENTE PRESENTI IN REPUBBLICA CENTRAFRICANA?

MINUSCA: missione integrata delle nazioni unite per la stabilizzazione in Repubblica Centrafricana

RUSSIA

UNIONE EUROPEA

USA

FRANCIA

CINA

A parte la Russia che si è esposta, chi appoggia chi e a che scopo?

A partire dal 27 Dicembre la Coalizione Patrioti per il Cambiamento sta conducendo una VIOLENTA azione per impedire il voto, terrorizzare e prendere il controllo del territorio fuori Bangui.

Diversamente dalle precedenti scorribande i guerriglieri non rubano e non distruggono quindi sono ben nutriti e armati. Da chi?

Tra i nomi emersi ufficiosamente dal primo turno elettorale ci sarebbero:

Faustin Archange Touaderà

Anicet-Georges Dologuele

Martin Ziguelè.

Il giorno 4 Gennaio saranno resi pubblici i risultati provvisori